Absolute Kingdome Come

91MZph6vWqLKingdome Come, pubblicata nel 1996 dalla DC Comics con i testi di Mark Waid e i disegni di Alex Ross è una miniserie ambientata in un eventuale futuro dell’universo Dc che tutti noi conosciamo. La storia ci viene mostrata attraverso gli occhi di un pastore, Norman McCay. Quando il suo vecchio amico Wesley Dodds, il primo Sandman, muore, le visioni che aiutavano in combattimento quest’ultimo passano a McCay, che viene reclutato da Jim Corrigan, lo Spettro, per aiutarlo a giudicare gli innocenti e i colpevoli sulla prossima apocalisse che sta per accadere. Dopo questo avvenimento andiamo indietro di dieci anni, dove assistiamo al massacro di tutto lo staff del Daily Planet da parte del Joker, che durante il suo processo viene ucciso dal nuovo supereroe, Magog. I cittadini non condannano questa azione, anzi, sembrano proprio accettare che un eroe sia anche un assassino. Superman, spiazzato da questo atteggiamento, decide di ritirarsi nella sua fortezza della solitudine, smettendo i panni del supereroe. Intanto anche gli altri eroi e villain delle nuove generazioni prendono come modello le azioni di Magog, battendosi sino alla morte senza curarsi delle vittime e dei danni che causano in città. Dieci anni dopo Wonder Woman riesce a convincere Superman a ritornare a Metropolis, riformando la Justice League con i vecchi componenti come Flash, Lanterna Verde e nuove generazioni di eroi. L’unico che rifiuta è Batman, ch72329-dc-kingdom-comee crede che le idee di Superman possano solo rendere questo problema più grande e forma quindi un altro gruppo, costituito maggiormente da eroi senza super poteri. Ma anche un terzo gruppo, chiamato il Fronte di liberazione dell’umanità, viene creato da Lex Luthor, che recluta tutti i vecchi super criminali come Catwoman e l’Enigmista e criminali della terza generazione come il successore di Ra’s Al Ghul; il loro scopo è riprendere il controllo del mondo ai danni dei supereroi. Inizia così una delle più grandi battaglie della terra.

Questa graphic novel è a parer mio un capolavoro su tutti i punti, sia per i disegni fantastici al limite del realistico di Alex Ross, sia perché non è la classica storia dove batmanassistiamo allo scontro tra i “buoni” e i “cattivi”, ma assistiamo allo scontro tra i classici supereroi e i criminali e quelli delle nuove generazioni e sopratutto ci viene mostrata l’imperfezione di questi supereroi che agli occhi degli umani appaiono come perfette divinità scese sulla terra, ma come vedremo attraverso diverse azioni, scopriremo che questi supereroi hanno molti difetti e come in realtà siano più fragili degli umani. Per molti questa moltitudine di eroi e criminali può far sembrare la storia molto confusionaria e complessa, per questo nelle ultime pagine ci vengono descritti attraverso una piccola presentazione tutte le fazioni e tutti i rispettivi personaggi.

Precedente Valentina come Louise Brooks, Guido Crepax Successivo Gli occhi e il buio