Alla fine della strada, Bjorn B. Jakobsson

Da quando il padre è morto, la quindicenne Polly si è chiusa sempre di più in se stessa estromettendo la matrigna Ivona. Per recuperare il loro rapporto, Ivona decide di trascorrere il fine settimana in una casa in mezzo ai boschi, lontane dalla tecnologia. Arrivate a destinazione fanno la conoscenza dei vicini: lo strano ed eccentrico Adrian e il padre Karsten. Sembra tutto tranquillo fin quando Adrian le spaventa informandole dell’omicidio che è avvenuto giorni prima poco distante da lì con gli assassini ancora a piede libero. A causa delle forti nevicate e della macchina in panne, le due ragazze dovranno<

br />fidarsi di Adrian e chiedere il suo aiuto per riparla. Ma il ragazzo ha scoppi d’ira improvvisi ed un passato in carcere. Una speranza si presenta con l’arrivo di Conny, un poliziotto……ma non tutto è come sembra. “Alla fine della strada” segna l’esordio di Bjorn B. Jakobsson, non poteva esordire in miglior modo con questo thriller sconvolgente. L’attenzione del lettore rimane sempre alta per tutto il libro. L’ atmosfera è gelida e tesa, sia per il paesaggio nordico descritto sia a causa del difficile rapporto tra Polly e Ivona; si aggiunge un alone di mistero per via della strana personalità di Adrian e dei suoi cambi d’umore. Si arriva infine al finale con mille colpi di scena che lasciano il lettore spiazzato e sconcertato. Un altro romanzo che si va ad inserire tra i thriller scandinavi, i migliori secondo me.

 VOTO: 7,5

Se volete acquistare il libro lo trovate su Amazon.it:Alla fine della strada

Precedente Consigli di Maggio Successivo Speciale: Adventure Time