Il cammino di Santiago, Paulo Coelho

La storia racconta di Paulo e del suo cammino verso Santiago per ritrovare la spada che lo renderà un guerriero della Luce e diventare infine un maestro Ram. Nel suo viaggio viene accompagnato dalla sua guida, l’enigmatico Petrus, e tra le tante avventure imparerà a scacciare i suoi demoni e a comprendere il vero senso del cammino.
Come negli altri libri che ho letto di Coehlo anche qui si viene trasportati all’interno della storia, ci si ritrova infatti insieme a lui e alla sua guida a camminare per i paesini della Spagna, dai Pirenei fino a Santiago. L’autore ha deciso di scrivere il libro dopo aver compiuto il cammino nel 1986, il che fa della lettura un’esperienza ancora più unica e personale, anche se le avvenure vissute nel libro sembrano paranormali, aldilà della normalità. Le pratiche che Paulo impara durante il suo viaggio, anche se strane, sembrano, o almeno alcune di esse, utili al rilassamento o comunque a farsi del bene. La scrittura sempre impeccabile rilassa, invoglia e coinvolge al massimo, creando quindi un’atmosfera di intimità tra il libro e il lettore.

VOTO: 8

Precedente Erinni Successivo Consigli di Settembre