Corpi estranei, Pier Paolo Giannubilo

Il libro, tratto da una storia vera, racconta le vicende accadute in un paesino dell’Abruzzo intorno agli anni ’30. Urla strazianti provengono dalla casa dei Lafusce, in via Giudea, ma nessuno se ne preoccupa, ormai ci hanno fatto tutti l’abitudine. Ma quando il piccolo Manuele finisce in ospedale in fin di vita e gli viene fatta una lastra, gli vengono trovati nel piccolo corpicino centinaia di spilli, tanti corpi estranei che nessuno si spiega.

In una ricostruzione veritiera dei fatti si vengono a scoprire verità agghiaccianti riguardanti tutta la famiglia del piccolo Manuele. Magia nera, erotismo e degrado assoluto in un solo libro, per portare alla luce i scabrosi fatti che hanno colpito un paese, ma soprattutto un bambino. Un bambino che aveva rapporti difficili con la madre e con tutta la famiglia, e che, cresciuto, ha sempre lottato contro giornalisti e scrittori per non raccontare la sua storia e vedersi solo come una vittima a favore delle persone che si volevano approfittare di lui. Alla fine, arreso, ha deciso di raccontare la sua vera storia ad una sola persona, quello che poi è diventato l’autore di questo libro.

VOTO: 7,5

Precedente Speciale: Gli assassini che hanno ucciso più persone nei film horror Successivo La notte eterna del coniglio, Giacomo Gardumi