Cujo, Stephen King

«Cujo è buono con i bambini. Non gli farà alcun male.»

Pubblicato nel 1981, racconta la storia di Cujo, il docile San Bernardo di Joe Chamber, meccanico della città, che durante una delle sue solite passeggiate viene morso da un pipistrello infetto, contraendo la rabbia. A causa dei dolori lancinanti e alle allucinazioni dovute al morso, Cujo vede tutti come nemici e da quel momento  si trasforma in
un mostro aggressivo. Uno dei punti di forza di questo libro è che oltre alla storia terrificante questo libro affronta gli argomenti della famiglia, del matrimonio e soprattutto dei suoi problemi attraverso i protagonisti (oltre a Cujo), la famiglia Trenton. Altri punti di forza sono le parti in cui King descrive in prima persona e alla perfezione i punti di vista e i pensieri del cane. Ovviamente nel finale, come in ogni libro di King, regna la suspense che lascia spiazzato il lettore.

VOTO: 7,5


Precedente Il bizzarro museo degli orrori, Dan Rhodes Successivo Il vagabondo delle stelle, Jack London