Da quando a ora, Giorgio Faletti

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = “//connect.facebook.net/it_IT/sdk.js#xfbml=1&appId=1472433006369628&version=v2.0”; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, ‘script’, ‘facebook-jssdk’));Da quando a ora…l’ultima opera di Giorgio Faletti. Come concludere in bellezza se non con un’autobiografia? Volente o nolente lui ha concluso proprio così, come se il tutto fosse studiato per uscire dalla scena in grande stile. Ovviamente sappiamo che non è così ma mi piace pensare che sia una scelta consapevole e studiata. Nello stile di Giorgio Faletti, il libro ha una spiccata impronta umoristica soprattutto per quanto riguarda il Quando, il racconto del bambino/ragazzo che è stato (e che probabilmente è stato fino alla fine); un susseguirsi di episodi raccontati con
quel pizzico di ironia che lo contraddistingue. Nei primi capitoli si mette a nudo raccontando di sè stesso, dei genitori, della nonna, ci fa capire che già da giovane era un ragazzo audace e innocente, come lui stesso si definisce. Racconta il suo “avvicinamento” mondo della musica, anche se pare che ci fosse dentro fino al collo già prima della nascita; ogni capitolo è legato a una canzone, che nello stesso tempo è una persona, un luogo, un fatto. Man mano che ci si avvicina all’Ora i capitoli diventano un momento di riflessione (ovviamente per chi legge); una carrellata di ricordi dell’autore permette al lettore di accompagnarlo per un tratto della sua vita, tra viaggi, incontri, eventi. Il libro è corredato da due cd, QUANDO e ORA, grazie ai quali acquista quel qualcosa in più. Essendo, in questo caso specifico, una lettrice estremamente “di parte” non darò un voto ma se avete apprezzato i libri precedenti vi consiglio vivamente di leggerlo.

“Chi è Giorgio Faletti? Che vita ha fatto? Se questa domanda venisse posta a persone di diverse generazioni, diversa sarebbe la loro risposta. Per qualcuno Giorgio Faletti è uno scrittore di thriller. Per altri è uno scrittore ma anche un attore. Per altri ancora è un cantante, anzi è quello di Signor tenente, la canzone che squarciò l’edizione 1994 del Festival di Sanremo. I più vecchi sapranno che Giorgio Faletti si è esibito al mitico Derby di Milano, che alcuni suoi personaggi presentati in TV a Drive In hanno fatto divertire milioni di italiani. Addirittura per qualcuno è il sosia di Paulo Coelho […]”
Da quando a ora, recensione di IBS

“Da quando a ora” di Giorgio Faletti
” ]…] La musica e la grandissima passione di Faletti che emerge da ogni pagina, fanno da collante tra i due nuclei di “Da quando a ora”. Lo sguardo ironico di Faletti la prima parte del libro un piccolo ma affascinante ritratto d’artista, che si guarda indietro con tenerezza e un pizzico di stupore per la tanta strada compiuta. “Ora” sono confessioni, sprazzi di vita scritti come fossero racconti brevi, nei quali Faletti si concentra sulla narrazione di ministorie, riuscendo con pochi tocchi a ricostruire vividamente situazioni e sentimenti, spiegando i retroscena dell’ispirazione per le sue canzoni. […]”
Da quando a ora, recensione today.it


Se volete acquistare il libro lo trovate su Amazon.it: 
Da quando a ora. Con 2 CD Audio

 “Nel campo sterminato del possibile, ognuno è una frase, ognuno è una canzone, ognuno è un romanzo.” Giorgio Faletti – Da quando a ora



Quando si arriva alla fine di un progetto come questo, è arduo stabilire se è stata raccontata a parole della musica o se sono stati musicati momenti di vita.” Giorgio Faletti – Da quando a ora 



Precedente Battle Royale, Koushun Takami Successivo Shining, Stephen King