È tempo sprecato uccidere i morti, Diego Di Dio

Una donna spietata che regge le fila di un impero criminale, uno psicopatico convinto di vivere all’interno di un album di Fabrizio De André, un bambino che uccide entrambi i genitori per troppo amore, un uomo mascherato che vigila per le strade di Napoli. Questi sono solo alcuni dei racconti

presenti in questo libro. Diego Di Dio riesce a toccare tutti i sottogeneri del thriller e del noir e riesce ad intrattenere il lettore senza mai annoiare anzi, tutti e dodici i racconti mantengono un livello molto alto, alcuni ci coinvolgono immergendoci totalmente nella storia e infine ci colpiscono come un pugno dritto in faccia scioccandoci con il loro finale. Altri invece riescono a toccare il lettore nel profondo, sanno allo stesso tempo rendere tristi e far provare sensazioni di sollievo. I racconti “La signora” e “Il coltellaio” sono i vincitori rispettivamente del premio Mario Casacci (Orme Gialle) 2011 e della cinquantunesima edizione del Nero Premio.

VOTO: 7,5

 

Precedente Serial Killer; Carlo Lucarelli, Massimo Picozzi Successivo Beautiful You, Chuck Palahniuk