Hardcore, Stefano Pastor

 

Chantal, Najla e Milena sono tre spogliarelliste che condividono l’appartamento. Libe, Melchior e Nadir sono invece tre ragazzi che lavorano nelle fiere di paese. Durante una fiera Nadir e Milena vengono rapiti e, mentre i loro amici iniziano a cercarli, entrambi si svegliano, legati e tutti nudi, e vengono costretti a fare sesso davanti ad alcune telecamere. Vengono liberati e tutto ciò che vogliono è dimenticare quello che è appena successo, senza denunciare niente alla polizia. Una settimana dopo però, viene rapito un bambino, e quando i ragazzi iniziano a pensare alle cose peggiori, Vito, il bambino, si sveglia in mezzo al bosco, circondato da cani morti. Ciò che deve fare per essere liberato è scavare a mani nude le fosse per seppellire i cani. Inizia così la bizzarra avventura dei sei ragazzi, che cercheranno di risolvere l’ambiguo mistero dietro i rapimenti.

 

Si può sicuramente affermare che quello che vi troverete davanti non è il solito thriller incentrato su omicidi/rapimenti e polizia, anzi. Ciò che risalta è il mistero, la causa di tutto quello che accade, ma soprattutto ci si concentra sul rapporto variopinto che si crea tra il rapitore e la sua vittima. Inoltre, risulta molto importante la psicologia dei personaggi, i loro problemi personali e il modo in cui cercano di affrontarli man mano che si va avanti con le pagine del libro.
Quello che colpisce di più è però il fatto che l’autore non si perde in lunghe descrizioni di luoghi o dettagli, ma vengono invece descritte quasi con minuzia le situazioni più cariche di tensione e soprattutto i colpi di scena, presenti nei punti giusti, proprio quando tutto sembra appena risolto.
Grazie a ciò, nonostante le numerose pagine possano scoraggiare alcuni lettori, si tratta di un libro molto scorrevole, proprio perché nelle pagine dettagliate la tensione è alta e non si può far altro che continuare a leggere.

VOTO: 7/10               

Ti piace questo articolo?
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Lascia un commento

*