Il manichino, S.L. Grey

I centri commerciali non sono poi così tanto inquietanti di giorno, ma di notte? I protagonisti sono Rhoda e Dan, due persone completamente diverse tra loro. Dan è un ragazzo associale che lavora in una libreria del centro commerciale. Rhoda è una ragazza con problemi di droga sfregiata da una cicatrice che tutti guardano con orrore. I due si incontreranno quando un bambino a cui Rhoda fa da babysitter scompare nel centro commerciale. Appena il centro commerciale chiude Rhoda costringe Dan ad aiutarla. Si accorgeranno ben presto che
il centro commerciale non è più lo stesso, perdendosi nei corridoi sempre più intricati di esso che li attirerà nei sotterranei dove dal soffitto gocciola uno strano liquido. Da quel momento riceveranno degli sms e saranno inseguiti da esseri deformi. Una spirale di terrore in un mondo spaventoso e ad un certo punto bizzarro, fatta di personaggi grotteschi ma allo stesso tempo terrificanti, musiche inquietanti e voci nel buio. Molti come me hanno sempre sognato di rimanere chiusi dentro un centro commerciale, sinceramente dopo aver letto questo libro ho cambiato idea.

VOTO: 7,5

Se volete acquistare il libro lo trovate su Amazon.it:

Precedente Gang Bang, Chuck Palahniuk Successivo Il tredicesimo dono, Joanne Huist Smith