Jack Frusciante è uscito dal gruppo, Enrico Brizzi

Jack Frusciante è uscito dal gruppo” segna l’esordio letterario di Enrico Brizzi nel 1994 e nel 1995 è finalista al Premio Campiello. Il titolo prende spunto da un fatto accaduto realmente. Nel 1992, John Frusciante, chitarrista dei Red Hot Chili Peppers, nel loro periodo di maggior successo, decide di abbandonare senza motivo il gruppo. Di questo fatto, verso la fine del romanzo, vi è un’ attenta riflessione da parte del protagonista, Alex. La storia si svolge a Bologna negli anni ’90, Alex è un diciassettenne che appartiene alla media borghesia. Dopo essersi <

br />comportato in maniera disciplinata sino ai sedici anni e dopo aver letto “Due di due” di Andrea De Carlo, decide di cambiare completamente, cioè in modo anarchico rispetto alla sua vita per bene. La sua vita viene sconvolta dopo aver conosciuto Adelaide, detta Aidi. Questa è una storia legata al mondo degli adolescenti e ai loro disagi, tratta tematiche come l’amicizia e l’amicizia che qualche volta si trasforma in amore. Con il suo stile estremamente giovanile l’autore a me ricorda particolarmente lo stile narrativo del film “Arancia meccanica”. Il protagonista richiama invece vagamente Holden Caulfield, protagonista de “Il giovane Holden”. Ogni stato d’animo, ogni pensiero e ogni azione compiuta da Alex è un riferimento alla musica, ai film e alla letteratura. Infatti vi sono numerose citazioni sulla musica, dal punk-rock con i Sex Pistols e i Clash, al rock con i Red Hot Chili Peppers, i Pink Floyd e i Beatles, e, per quanto riguarda la musica italiana, ci sono riferimenti a Vasco Rossi e, in generale, ad altri artisti del panorama mondiale. Invece, i riferimenti ai film e alla letteratura, spaziano da Taxi Driver di Robert De Niro a “Il gabbiano Jonathan Livingston” di Richard Bach. Sono sicuro che ognuno, compreso me, si è rispecchiato, si rispecchia e si rispecchierà nel protagonista. Per concludere, vorrei dare un consiglio: provate a leggere questo libro con in sottofondo le canzoni citate.

 VOTO: 8,5

Precedente Exceptor, Legno e Sangue; Fabrizio Cadili, Marina Lo Castro Successivo Speciale: Antoine de Saint-Exupéry e il Piccolo Principe