L’ultimo sopravvissuto, Sam Pivnik

La vera storia di Sam Pivnik nato a Bezdin in Polonia. Sam trascorre una vita normale sino al 1 Settembre 1939, giorno del suo tredicesimo compleanno, quando i nazisti invadono la Polonia. Per lui sarà una lenta discesa all’inferno, i divieti, il terrore del ghetto, il coprifuoco e infine la deportazione nel campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau dove la sua famiglia troverà la morte
nelle camere a gas. Rimasto solo, Sam subirà ogni giorno abusi e atrocità riuscendo miracolosamente a salvarsi. Le prove di tutti gli orrori dell’Olocausto e della vita nei campi di concentramento racchiuse in un libro che ci porta a scoprire nuovi tremendi e commoventi episodi, nonostante i numerosi libri, documentari, foto e articoli che ci dimostrano le atrocità del periodo. Essendo un appassionato di questo periodo storico non potevo non leggere la diretta testimonianza di un sopravvissuto alle disumane e agghiaccianti crudeltà dei lager.

“La gente spesso mi chiede perché abbia aspettato tanto per raccontare la mia storia. È una domanda semplice, ma la risposta non lo è.”  (Sam Pivnik)

Precedente Promozioni Mondadori su libri e DVD Disney Successivo La Fattoria degli Animali, George Orwell