La casa per ognidove, Diana Wynne Jones

Charmain Baker è una giovane ragazzina spensierata che trascorre le sue giornate sui libri. Quando un giorno la zia Sempronia le chiede di raggiungere il prozio William che giace a letto ammalato, sembra l’occasione per vivere una bella avventura lontana da
casa.
Le cose si complicano quando scopre che il prozio William è stato portato via dagli elfi per essere curato e che lei dovrà badare alla sua casa magica.
Charmain non è certo preparata ad avere a che fare con una casa magica! Aprendo una porta si può passare dalla sala alla cucina, ma anche trovarsi proiettati in luoghi sconosciuti.
Fin dal suo arrivo, la ragazza farà una serie di incontri sorprendenti, e tra lubbock, lubbockin, elfi e coboldi farà la conoscenza di Sophie, Calcifer e, sotto mentite spoglie, Howl!
Li aiuterà a scoprire il mistero che c’è sotto la sparizione dell’oro del re e smascherare il futuro erede al trono e le sue malvagie intenzioni.

Sempre fuorviante l’inizio del racconto, chissà quando sarebbero arrivati i nostri protagonisti! Alla fine, però, si presentano sempre. Sempre divertenti i rapporti tra Howl e Calcifer e sempre spassosamente litigiosi Sophie e Howl.
Un altro libro leggero e di piacevole lettura. Più scorrevole del secondo libro della trilogia. Consigliata tutta la trilogia!

Precedente Brucia strega brucia, Abraham Merritt Successivo Consigli di Gennaio