La lama sottile, Philip Pullman

Abbiamo lasciato Lyra al confine di un altro mondo, all’inseguimento di Lord Asriel.
La ritroveremo, anzi, la troverà Will (un ragazzo in cerca del padre) in una città dove pare ci siano solo bambini. Tra questa città senza adulti e la Oxford da cui viene Will si troveranno ad affrontare Spettri, bambini inferociti e, di nuovo, la signora Coulter. Diventeranno depositari del potere di uno speciale coltello, la lama sottile, che permetterà loro di viaggiare tra i mondi. Grazie all’aiuto del coltello, dell’aletiometro e di aiutanti, tanto inaspettati quanto curiosi, riusciranno a trovare il padre di Will e scoprire qualcosa di più sulla battaglia che si sta per scatenare. La battaglia tra il bene e il male, tra la consapevolezza e la sottomissione…
“Ma la differenza più grande è che gli esseri umani ignorano cosa sia la solitudine: ognuno infatti ha il suo daimon, che è un essere autonomo e insieme una parte di sé. Per noi, non è che una voce che ogni tanto si fa sentire nella nostra mente; nel mondo di Lyra è un compagno visibile e tangibile, generalmente di sesso opposto al proprio, in forma di animale, che rivela molto della persona di cui fa parte.”


Se volete acquistare il libro lo trovate su Amazon.it:

La lama sottile. Queste oscure materie: 2

Precedente L'artista di morte, Jonathan Santlofer Successivo Revival, Stephen King