La libreria dei nuovi inizi, Anjali Banerjee

C’è una vecchia libreria, a Shelter Island, dove ad aggirarsi in cerca di compagnia e buone letture non sono solo gli affezionati clienti. Qui, tra stanze in penombra, riccioli di polvere e parquet scricchiolanti, i libri hanno davvero un’anim9788858624814_0_170_0_75a e, quasi godessero di vita propria, sanno farsi scegliere dal lettore giusto al momento giusto… Che non si tratti di una libreria come le altre Jasmine lo capisce subito: in fuga da Los Angeles e da un ex marito che le ha spezzato il cuore, non si aspetta certo che ad accoglierla, accanto all’eccentrica Zia Ruma, siano gli spiriti della Grande Letteratura. E quando la zia parte, affidando proprio a lei la guida del negozio, saranno Shakespeare ed Edgar Allan Poe a svelarle a pocoa poco i segreti del mestiere. E se Beatrix Potter la aiuterà a sedare orde di bambini scatenati e Julia Child le consentirà di accontentare anche le signore più esigenti in cucina, come potrà Jasmine resistere alle suadenti parole di Neruda, deciso, a quanto pare, a spingerla tra le braccia di un affascinante sconosciuto? “La libreria dei nuovi inizi” è una commedia romantica, e insieme un omaggio lieve e incantato al potere della letteratura. Perché in un buon libro c’è tutto: le emozioni, gli incontri e le risposte che possono anche cambiarci la vita.

La storia di Jasmine è la storia di molti racconti. Una donna tradita dal marito che divorzia e scappa, alla ricerca di una nuova vita. In realtà non è proprio così. E’ la zia di Jasmine e convincerla a tornare sull’isola su cui è cresciuta; il motivo, sostituirla alla libreria perchè la zia Ruma deve tornare in India a “farsi aggiustare il cuore”. Così J
asmine parte, come paladina della famiglia, per sostituire la zia malata che deve subire una difficile operazione. Starà in India per un mese.

Inizialmente Jasmine pensa di dover rimettere in sesto la libreria, che appare sporca e vecchia. La verità è che la libreria sa cosa è meglio per lei e per i suoi visitatori e lo farà capire alla povera Jasmine in modi poco ortodossi e poco pratici. Finchè non si renderà conto di avere il terzo occhio non coglierà questi segnali ma, quando inizierà a farlo, le si aprirà un mondo incantato, quello dei libri, che per troppo tempo aveva accantonato per star dietro alla sua frenetica vita a Los Angeles. Scoprirà quindi che i libri possono parlarci, dobbiamo solo ascoltarli con attenzione.

Voto: 8

Precedente Level Up Successivo Consigli di Settembre