La strega di Portobello, Paulo Coelho

Sherine Khalil, o Athena, come si fa chiamare, è una donna forte, ambiziosa e determinata. Athena viene raccontata attraverso le testimonianze di chi l’ha conosciuta e le è stato vicino, in modo oggettivo, per chiarire tutto di lei, le sue origini, la sua vita privata, le sue difficoltà e la sua religiosità.
Da diversi punti di vista pare proprio che Athena abbia cambiato la vita di tutte le persone che ha incontrato.
Un romanzo differente dai soliti, dove la protagonista appare ed è costantemente presente non fisicamente ma per mezzo delle altre persone. In questo modo non si conosce solo la persona fisica ma anche la mente e soprattutto l’animo di Athena, turbolento ma anche composto, e più d’ogni altra cosa amorevole e spirituale. A parer mio è una lettura leggera ma che fa riflettere su alcuni aspetti della vita, come la religiosità o i traguardi da raggiungere in futuro. La costante spiritualità che si manifesta può rappresentare uno spunto di riflessione per molti o indifferenza per altri, la differenza la si coglie solo aprendo la mente.

VOTO: 7.5

“Nelle tradizioni pagane, il culto della natura è più importante del rispetto dei libri sacri.”

” Si impara il 25% con il maestro, il 25% ascoltando sé stessi, il 25% con gli amici e il restante 25% con il tempo.”


Precedente 1984, George Orwell Successivo Consigli di Settembre