La vendetta del diavolo, Joe Hill

Dopo una nottata passata ad ubriacarsi, Ignatius Perrish si risveglia con un mal di testa tremendo e guardandosi allo specchio scopre che sulla sua fronte sono spuntate un paio di corna. All’ inizio non ci fa caso, pensando al frutto della sua immaginazione, alla serata appena trascorsa e soprattutto al dolore della sua perdita, un  anno prima infatti la fidanzata, Merrin Williams, è stata violentata e uccisa, il primo indiziato è lui ma viene scagionato subito anche se la gente lo guarda ancora con occhi accusatori. Tutti ormai
l’hanno abbandonato, tranne il suo demone interiore risvegliato da queste strane corna che gli donano un potere terrificante. È giunto il momento che Ig trovi l’assassino di Merrin. Pubblicato nel 2010, da questo romanzo è tratto il film Horns di  Alexandre Aja, con protagonista Daniel Radcliffe. Una storia originale con protagonista, come in ogni romanzo di Hill, una persona problematica con una vita difficile. Il libro è strutturato con un alternarsi tra presente e flashback, in cui scopriremo la nascita della tormentata storia tra Ig e Merrin sino al macabro epilogo. Hill poteva strutturare meglio la storia, magari allungandola di qualche pagina sfruttando meglio il potere di Ig. Un romanzo che ti lascia a tratti deluso e a tratti soddisfatto, è un gradino sotto rispetto al romanzo seguente di Hill, “NOS4A2”.

VOTO: 7,5

Se volete acquistare il libro lo trovate su Amazon.it:
La vendetta del diavolo

Precedente Speciale: Le 20 (e più) fobie più bizzarre Successivo Consigli di Febbraio