Sogni di sangue, Lorenza Ghinelli

Enoch è un ragazzino di 13 anni, costretto a portare dei tutori alle gambe. La sua vita non è facile, soprattutto a scuola, dove viene  maltrattato da tre bulli. Un giorno ritrova un misterioso medaglione antico e da quel momento i suoi sogni si trasformano in incubi in cui prende le sembianze di un coccodrillo, dando la caccia ai ragazzi che lo hanno sempre tartassato. Il mattino dopo si risveglia con
una strana sensazione…
Il tema del bullismo si interseca con tutti i problemi del protagonista, che, nonostante venga maltrattato continuamente a causa della sua malattia, risulta un personaggio energico e pieno di vita. L’intera faccenda suscita una sorta di curiosità che scaturisce dal fatto che le vicende del protagonista malato e maltrattato si intreccino con la situazione più profonda dell’occultismo. Lo stile dell’autrice è molto diretto e fa sì che anche le cose più complesse appaiano semplici. Inoltre le descrizioni e gli approfondimenti riguardanti i personaggi non risultano superficiali, anzi, si presentano ricche di profondo coinvolgimento.

VOTO: 7

Se volete acquistare il libro lo trovate su Amazon.it: Sogni di sangue

Precedente La porta oscura. Il male, David Lozano Successivo A sud di nessun nord, Charles Bukowski