Speciale: I messaggi nascosti sulle copertine degli album

Nei nostri speciali si parla praticamente di qualsiasi cosa, di tutto quello che ci viene in mente, perciò questa volta parleremo dei messaggi nascosti presenti in alcune copertine degli album di vari gruppi o cantanti. Quando si parla di messaggi nascosti dai film, alle canzoni e come in questo caso nelle copertine degli album subito tutti pensano a messaggi riguardanti le droghe, il sesso e il satanismo, invece ce ne possono essere degli altri come vedremo in questo speciale.
Alcuni messaggi saranno visibili, per altri dovremmo aguzzare la vista perché saranno ben nascosti.
Detto questo non ci resta che iniziare.

Alan Parson’s Project – Eve, 1979

col_00019_00300

I veli che indossano le due donne in copertina non sono stati messi per un motivo stilistico, ma bensì per coprire gli herpes dovuti a malattie veneree, in realtà infatti le due donne sono due prostitute parigine e l’intero album è un analisi sul mondo femminile.

Beastie Boys – Licensed to ill, 1986

n37b8yv

La sigla presente sull’aereo può sembrare una semplice sigla, in realtà se si osserva la copertina allo specchio la sigla diventa la parola “EATME”, cioè mangiami.

Black Lips – 200 million thousand, 2009

Print

Anche questa copertina può sembrare un copertina normale, ma provate ad osservare le righe bianche e nere per alcuni minuti e dopo di che allontanatevi, noterete un volto.

Black Sabbath – Mob rules, 1981

black-sabbath-mob-rules-kill-ozzy-album-cover-greg-hildebrandt

La tela al centro dell’album si ispira alla sacra sindone, ma al posto del classico volto di Cristo in questa tela notiamo che il sangue forma il volto del diavolo. Alcuni hanno notato anche un’altro messaggio nascosto, la scritta “Kill Ozzy” nella parte bassa, ma questa può essere una coincidenza perché la copertina è un’ opera del 1970. Inoltre la traccia 4 si intitola “E5150” , la parola è la trasposizione in numeri romani della parola “EVIL”, 5 equivale a V, 1 a I e 50 a L.

Christina Aguilera – Bionic, 2010

bionic

Nella parte destra del volto, quella robotica, si possono trovare tanti messaggi nascosti come la data di nascita di Christina Aguilera e il nome dei suoi figli.

Mom’s Apple Pie – Mom’s Apple Pie, 1972

mom92

Alcuni messaggi di carattere sessuale in questa copertina sono immediatamente visibili ad un primo sguardo, come l’espressione che assume la donna che tiene la torta in mano e dal quale fuoriesce lo sciroppo di mele. Ma se osserviamo attentamente la parte della torta in cui manca una fetta possiamo notare l’organo sessuale femminile.
Alcuni rivenditori dopo aver notato questo particolare chiesero alla casa discografica di censurare l’immagine, infatti l’album venne ristampato e nella fetta mancante è stata inserita una scalinata.

Harry Nilsson – Pussy cats, 1974

pussy-cats-5600cfa2ce8d2-1

Per scovare questo messaggio nascosto bisogna decifrare un rebus. Sotto il tavolino si trovano un cubo con la lettera D, un tappeto e un altro cubo con la lettera S, la parola tappeto in inglese si traduce “Rug”, quindi unendo il tutto si forma la parola “DRUGS”.

Iron Maiden – Powerslave, 1984

iron-maiden-powerslave

I geroglifici presenti nella copertina formano tante parole come l’immagine di Topolino e la frase “Indiana Jones was here”, “Indiana Jones è stato qui”.

Rolling Stones – Their Satanic Majesties Request. 1967

satanic_big

Se si osserva attentamente l’immagine si possono scovare tra i fiori i volti dei Beatles.

Whitesnake – Come An’ Get It, 1981

whitesnake-come-an-get-it

Come per la torta dell’album “Mom’s Apple Pie” visto prima anche in questo troviamo un messaggio non troppo nascosto di carattere sessuale, infatti la lingua del serpente assume la forma dell’organo sessuale femminile.

Precedente Gli animali fantastici: dove trovarli, J. K. Rowling Successivo La maga delle spezie, Divakaruni Chitra B.