Sventura, Chuck Palahniuk

Avevamo lasciato Madison in Svizzera, a vendicarsi delle sue “care” compagne di collegio il 31 ottobre. Perché è vero, i morti ritornano. Ma solo ad Halloween. E se non rientrano all’inferno entro la mezzanotte resteranno intrappolati sulla terra come fantasmi fino al successivo Halloween. Ma Maddy ha troppo da fare. Deve tornare all’inferno per “spaccare il culo a Satana”, dimostrargli che lei non è un’invenzione della mente diabolica per eccellenza, che può fare delle scelte e cambiare il suo destino.
Ovviamente non è proprio così. Infondo stiamo parlando di una post-morta che vuole sconfiggere Satana. Lui decide di intrappolarla sulla terra.
Così inizia la
storia di Madison come fantasma sulla terra.
Prima tappa: la casa a Los Angeles e con questo viaggio i primi problemi. Il mondo va a rotoli. Incontra un cacciatore di fantasmi mandato da sua madre per trovarla. I suoi genitori, a seguito di una sua telefonata dall’aldilá, danno vita a una nuova religione, il burinismo, che li porterà tutti all’inferno. Inutile dire quanto sia felice il signore della menzogna e quanto sia indignato l’onnipotente…
Satana la vuole come sposa perché porterà milioni di anime nel suo regno e Dio la cerca per evitare tutto ciò.
Tramite post di un blog dall’oltretomba Maddy ci racconta la sua storia presente e passata, cercando di capire le azioni che l’hanno fatta arrivare a questa situazione.
Sempre molto divertente lo stile del secondo capitolo della storia di Madison, porta però anche a riflettere su consumismo e gli estremismi di questo tempo. Una critica velata (ma nemmeno tanto) a una società che va a rotoli.
Se volete acquistare il libro lo trovate su Amazon.it:

Sventura

Precedente Consigli di Aprile Successivo Ghost, Paul Roland