Veronika decide di morire, Paulo Coelho

Veronika, l’11 Novembre del 1997, decide di porre fine alla sua vita e assume un’esagerata dose di sonniferi. Per un pelo viene salvata e si risveglia tra le mura di Villete, un ospedale psichiatrico. Proprio qui fa la conoscenza di Zedka, Mari ed Eduard e in pochi giorni scopre che lì dentro esiste un altro mondo, fantastico e a lei sconosciuto.

Il mondo “malato” é perfettamente percettibile in questo libro, tutti i personaggi di cui si legge sono chiaramente delineati sotto l’aspetto psicologico. L’autore riporta la sua personale esperienza, attraverso questo eccellente romanzo, di tre anni trascorsi in un ospedale psichiatrico, dove venne rinchiuso perché semplicemente considerato “diverso”. Tutta l’atmosfera fa comprendere in modo ideale e ottimo quanto si possa desiderare la serenità, la normalità, ma anche la libertà di vivere nel modo ritenuto più giusto per ogni persona. Un libro colmo di passione e voglia di vivere che consiglio a tutti.

VOTO: 9

“Il vero Io é quello che tu sei, non quello che hanno fatto di te.”

Precedente Il miniaturista, Jessie Burton Successivo Consigli di Novembre