Crea sito

Fatality!, Bastien Vivès

In questo volume della raccolta del suo blog, Bastien Vivès parla al nerd che è in ognuno di noi e gli ricorda che conciliare la propria passione per i videogiochi e una normale vita sociale è una combo per giocatori molto esperti.
Alcuni gamer leggendo queste fumetto non si rispecchieranno in queste vignette e si potranno pure “arrabbiare”, tanto quanto si arrabbiano quando non superano un particolare livello o non sconfiggono un particolare boss… Sì, alcuni gamer fanno davvero paura e gamer di questo tipo li ritroviamo nei racconti “Rete locale” e “Ban”. Altri invece semplicemente sorrideranno e diranno che non tutti i videogiocatori sono così.
Molti episodi raccontati in queste vignette possiamo ritrovarli nella vita reale, come nel caso di “Agente di commercio”, dove uno dei protagonisti critica chi passa le ore sui videogiochi e si meraviglia che questi non siano iscritti sui social network, invece nelle vignette “Bomberman” e “R.E.2” si trova lo stereotipo dei videogiochi visti come cose adatte solamente ai maschi. In “Sf 8” ci sarà una sfida tra generazioni, tra un padre cresciuto con i vecchi titoli Street Fighter e il figlio cresciuto con i nuovi titoli della saga. In generale, se non conoscete almeno in parte questo mondo, la lettura di questo fumetto è sconsigliata, soprattutto se non conoscete Street Fighter, visto che molte vignette sono dedicate a questo videogame e non capireste le battute.

Ti piace questo articolo?
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid