L’amuleto, Claudia Zedda

Virginia è rimasta orfana di madre e riceve da lei, in eredità, una vecchia cassapanca. Torna quindi al paesino della madre, dai nonni, per aprire quella cassapanca e scoprire cosa contiene. Aprendola, Virginia si troverà davanti tradizioni storiche e soprattutto un segreto di famiglia, rimasto tale da troppi anni ormai. Una foto le mostrerà la sua famiglia e in particolare il volto di una zia mai conosciuta, Lucia. Virginia quindi cerca di raccogliere tutti gli indizi che sua madre le ha lasciato, per scoprire cosa è successo a Lucia e perché nessuno ne parla.

Claudia Zedda con questo libro ci apre, allo stesso modo in cui la cassapanca fa con Virginia, un mondo di tradizioni antiche, arricchite dai segreti e dal mistero che aleggia intorno alla figura di Luxia. Senza dirci di che paesino si tratta, poiché la storia si adatta a molte famiglie sarde ed è un mix di diversi paesi reali, si delineano i paesaggi tipici della Sardegna campestre, le famiglie guidate e mosse dalle donne, le tradizioni antiche delle pungas, dei brebus e delle pipìas. Per chi abita la Sardegna tutti i giorni, anche se in zone diverse, sembra quasi di essere la protagonista del racconto, soprattutto se si è femmina e ci si muove in paese con la bicicletta…
Per chi invece non la abita e non ci è mai stato può sicuramente essere uno spunto per capire di quale magia è intrisa la nostra terra, e per comprendere i numerosi segreti che si celano nei piccoli sentieri di campagna.

Si tratta quindi di un libro molto scorrevole e piacevole da leggere, che, anche essendo breve, riesce a sviluppare perfettamente la storia per permettere al lettore di cogliere tutti i dettagli delle descrizioni e gli indizi, che verranno seguiti insieme a Virginia, nel percorso che la porterà a conoscere meglio tutta la sua famiglia.

VOTO: 8

Ti piace questo articolo?
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Lascia un commento

*